Avete pubblicato un post? Ora iniziate a fare content marketing!

lunedì, 3 giugno, 2013

La pubblicazione di un post è solo il primo importante passo di una strategia di content marketing.
Sono in molti a pensare che la promozione di un contenuto si esaurisca con la messa online di un articolo; in realtà, questo è solo l’inizio, perché per far conoscere i nostri post sono necessarie una serie di attività successive indispensabili.
Una volta spinto il bottone “Pubblica”, la prima domanda che ci viene (o dovrebbe venirci) in mente è: “e ora come faccio ad ottenere dei link in ingresso?”.
Come spiega un articolo di Search Engine Journal, l’obiettivo del content marketing è creare contenuti e notizie utili per favorire la link building, in grado di portare accessi al nostro sito e trasferire autorevolezza alle nostre pagine.
In breve, il content marketing si può leggere anche come link building, anche se – alla luce di Panda e soprattutto di Penguin – questo termine è ormai sorpassato, per lasciare il posto a strategie più complesse, che mirano alla qualità dei contenuti.

L’obiettivo principale è creare testi ottimizzati di qualità, ma – una volta pubblicati – questi richiedono delle attivatà complementari, indispensabili per essere promossi a dovere.

Ecco dodici tecniche di content marketing e link building, che vi aiuteranno a promuovere il vostro post e ad attirare link

  • Ottimizzate il vostro articolo con le giuste keyword! Normalmente questo lavoro viene fatto prima, individuando le parole utilizzate dagli utenti per cercare su Google il prodotto/il servizio (o l’argomento) che state trattando e in seguito si costuisce il contenuto attorno a queste parole chiave.
    Se invece non lo avete ancora fatto, questo è il momento di effettuare la selezione, individuando così le parole/frasi usate dai lettori e utilizzando queste keyword per implementare i tag fondamentali, come title, desciption, H1, i paragrafi del testo e le ancore di testo dei link in uscita.
  • Costruite un paio di link interni usando le keyword selezionate negli anchor test: individuate altri articoli del vostro blog/sito che trattano lo stesso argomento e inserite all’interno un link (con anchor test ottimizzato) che rimandi all’ultimo post scritto.
    Un piccolo consiglio: fate un site:nomevostrosito.it (parola chiave individuata) e il motore vi elencherà tutti i post del vostro blog che contengono la keyword indicata. In ciascuno di questi inserite un link che rimandi all’ultimo articolo postato.
  • Sfruttate gli aggregatori: ci sono siti che ripubblicheranno i vostri contenuti grazie agli RSS feed del vostro URL. Il consiglio è di utilizzarli, perché vi aiuteranno molto nell’attività di promozione.
  • Condividete il vostro contenuto sui social network! Potete anche usare dei plugin che lo pubblichi in automatico, ma spesso questi automatismi fanno perdere quel tocco di personalità che fa sempre la differenza, specie quando si devono coinvolgere gli utenti.
  • Trovate nuovi articoli correlati sul web, intercettate una conversazione sull’argomento trattato nel vostro sito e inseritevi nel dibattito, lasciando alla fine il link al vostro articolo, per eventuali approfondimenti.
    Potete inserirvi in una domanda o un commento su un gruppo Linkedin, oppure su Google+. In ogni caso, sfruttate le community già esistenti e promuovete il vostro contenuto!
  • Utilizzate i social bookmarking, come Stumbleupon, Reddit, Digg e to Scoop.it, ma anche alcune bacheche specifiche e a tema che trovate su Pinterest!
  • Riciclate il vostro contenuto creando formati differenti! Il post che avete scritto con tanta cura offre ai lettori contenuti interessanti? Fatene un video da caricare su Youtube o Vimeo, una lista puntata che potrà diventare una presentazione da condividere su SlideShare, un’infografica da mettere sui social più diffusi, ecc.
  • Commentate sugli altri blog. Sulla base delle parole chiave selezionate a monte, individuatei blog e i siti che parlano dell’argomento da voi trattato, inseritevi nella conversazione, condividete il vostro punto di vista e create dei contenuti che aggiungano valore al dibattito (altrimenti sarete spammosi e basta), quindi aggiungete il vostro link.
  • Rispondete alle domande poste su Twitter, Quota e Yahoo Answers: aggiungete sempre valore alla conversazione, dite qualcosa di utile, risolvete un problema, fornite un consiglio o una risposta e poi aggiungete il vostro link!
  • Usate il servizio di WiseStamp, che consente di includere nella vostra firma in calce alle mail tutti i vostri riferimenti social, i quali vi permetteranno di condividere più facilmente i vostri contenuti via mail.
  • Create una newsletter che riassumi brevemente il testo del vostro blog (attraverso un abstract da cliccare per approfondire sul sito) oppure , più semplicemente, condividete tramite mail il vostro contenuto con i contatti della vostra posta elettronica. È sicuramente uno strumento in più per aggiornare chi è in contatto con voi, risvegliare la loro attenzione e tenere vivo il loro interesse.
  • Chiedete agli altri blogger di condividere il vostro contenuto. Se sarete in grado di alimentare le conversazioni all’interno dei social e delle varie community, avrete sicuramente dei contatti privilegiati con alcuni blogger, che probabilmente saranno interessati e disponibili a rilanciare un link o a mettere in risalto un contenuto.

Sembra complicato, ma non lo è. In fondo, è una tecnica che permette di sfruttare pienamente i contenuti che avete creato con tanto sacrificio e di risparmiare tempo e denaro per altre attività di link building meno utili.

Contattaci se vuoi ottimizzare il tuo sito web e migliorare la tua presenza online

marketing per piccole e medie imprese

Articoli correlati