Visibilità online, inizia il 2016 con una nuova strategia

lunedì, 4 gennaio, 2016

Chi come noi si occupa di web marketing, sa bene che i cambiamenti sono all’ordine del giorno. Di fatto, non passa mese senza qualche novità, che siano le nuove funzionalità di Facebook, o di AdWords, che sia l’aggiornamento dell’algoritmo che ci richiede di controllare minuziosamente le strategie SEO, insomma è certamente un “mondo” in fermento che richiede continuo aggiornamento.
Il 2016 sarà e per certi versi è già diverso dal 2015, assolutamente diverso dal 2014 e diremmo “stravolto” se guardiamo anche solo a tre o quattro anni fa.
Gli utenti sono sempre più abili nella navigazione online e sempre più navigano da smartphone e tablet (seppure in modo diverso) non si accontentano più di trovare quello che stanno cercando ma, vista l’enorme offerta (quindi competition), vogliono trovare (giustamente) ciò che per loro è più conveniente sotto diversi punti di vista. I risultati organici di Google sono profondamente cambiati ed esigono da parte di chi gestisce i siti web sempre più attenzione alla qualità dei contenuti.

A leggere le previsioni web marketing per il 2016 tutte, più o meno, si trovano concordi su alcuni punti principali.
Ecco quanto già avevamo annunciato a dicembre:

Forbes, a settembre, elencava almeno 7 trends per il 2016, quali: Video ads, App indexing, Mobile, new kind of optimization, Virtual reality, Wearable technology, Advertising will become more expensive.

Concludendo.
Per ripensare la strategia di sviluppo della visibilità online della propria azienda in modo che porti maggiori conversioni e l’affermazione del brand, non è necessariamente obbligatorio fare tutto, ma è assolutamente vitale fare, in modo corretto, tutto ciò che è necessario per il TUO business.

marketing pmiservizi