7 Consigli su Come Scrivere i Titoli dei Tuoi Contenuti sul Web

venerdì, 6 dicembre, 2013

Il titolo è una delle parti fondamentali di ogni articolo, approfondimento, news, tutorial…Qualsiasi contenuto tu voglia mettere sul web deve avere un titolo che riesca a catturare l’attenzione dell’utente e spingerlo a passare alla riga successiva, quella da cui comincia il testo. Si può dire che un titolo di successo precede un testo che avrà successo sul web.

Due dati da tenere in considerazione quando si scrive il titolo:

  • L’80% delle persone non va oltre il titolo, quindi non legge il contenuto
  • Il traffico arriva a variare del 500% in base al titolo.

Un esempio pratico di quanto un titolo possa fare la differenza viene da un video “My Last Days: Meet Zach Sobiech” che racconta gli ultimi giorni di vita di un 17enne colpito da una forma rara di cancro. Con questo titolo  il video ha ricevuto qualche migliaio di visualizzazioni. Upworthy ha deciso di modificare questo titolo e farlo diventare “This Kid Just Died. What He Left Behind Is Wondtacular.” Con questo nuovo titolo ha ottenuto 15 milioni di visualizzazioni e ha raccolto 300.000$ per la ricerca sul cancro. Inoltre la canzone di Zach Sobiech è diventata prima su iTunes, risultato mai raggiunto prima di lui da un artista indipendente. Il titolo è stato scelto tra 79 testati e il motivo è che contiene la parola Wondtacular, che non esiste e quindi attira l’attenzione.

I titoli possono essere di cinque tipi:

  • Normale “Creare titoli efficaci”
  • Una domanda “Sai creare un titolo efficace?”
  • Come fare qualcosa “Come creare un titolo efficace”
  • Con un numero  “10 modi per creare un titolo efficace”
  • Rivolta al lettore “Crea un titolo efficace”

Secondo i dati raccolti da Conductor alcune di queste formulazioni hanno più successo di altre:

  • Il 36% viene attirato dai titoli che contengono numeri
  • Il 21% preferisce titoli che si rivolgono a loro in prima persona. Attenzione! Se scegli questo titolo devi poi scrivere il contenuto dando del tu (non del voi, né tantomeno impersonale).
  • Il 17% preferisce il titoli educativi, del tipo “Come fare questa cosa”

titolo contenuto webAnche come il titolo si presenta a livello visivo ha una certa importanza:

  • Il 64% si aspetta che la prima lettera di ogni parola del titolo sia maiuscola.
  • Al 21% piacciono i titoli scritti completamente in maiuscolo, ma non è una strada percorribile. Nella lingua scritta sul web significa urlare e non è bello urlare contro i propri lettori.

Per ciò che riguarda l’uso dei superlativi, è meglio limitarsi a uno o nessuno (preferito dal 51% degli intervistati).

Ora passiamo ai sette consigli per scrivere un titolo, offerti da Upworthy, Jon Morrow e Heidi Cohen.

  1. Impiegare il 50% del tempo speso per creare contenti sulla creazione del titolo. Il contenuto è importante, ma l’appeal della confezione serve a far aprire il pacco. Upworthy rivede il titolo 25 volte prima di pubblicarlo.
  2. Creare il titolo pensando a come suonerà sui social network, perché è lì che avviene la maggiore virilizzazione. In generale, perché funzioni bene, deve essere informale, personale e coinvolgente.
  3. Decidere le emozioni che si vogliono far provare, la più grossa fetta della condivisione nasce dalla passione. Più si trasmette l’emozione su ci focalizzarsi, maggiore sarà il successo del contenuto.
  4. Sviluppare il WIIFM (What’s in it for me), focalizzarsi, cioè, su ciò che il lettore sta cercando.
  5. Superare la prova delle 2 di notte. Cos’è che tiene un lettore sveglio? Probabilmente problemi e angosce, sulle quali ci si può focalizzare.
  6. Usare power words, Jon Morrow ne ha individuate 317 (in inglese).
  7. Rimanere sempre chiari e coerenti. Se un lettore si accorge che al titolo non corrisponde ciò che si aspetta ci metterà ben poco ad andarsene.

Fonte (in inglese): Blog di Heidi Cohen