Le immagini che funzionano per un visual social media post

lunedì, 11 maggio, 2015

Tanto per le piccole aziende che per i grandi brand utilizzare immagini sui social media è un modo per ottenere visibilità e catturare l’attenzione degli utenti online, ma non è così semplice. Per essere davvero efficaci e generare condivisioni le immagini devono essere scelte con cura e rispondere a determinati requisiti. Ecco 10 suggerimenti per creare un buon Visual Social Media Post secondo un articolo pubblicato su Jeffbullas.com.

Immagini di qualità

Affidarsi ad archivi fotografici di qualità è la prima grande regola da seguire per non sminuire l’immagine di un brand utilizzando immagini scadenti, oltretutto gli utenti non saranno invogliati a condividere un post che mostra una foto sgranata o poco professionale. Immagini professionali e pertinenti sono al contrario molto efficaci per ottenere condivisioni e rafforzano la brand reputation.

Screenshots

Condividere screenshot può rivelarsi una scelta molto intelligente poiché, in qualche modo, rende la fonte più credibile: gli utenti possono vedere con i propri occhi i dati e gli stream dei vari social network direttamente catturati dallo schermo di chi li sta proponendo come argomento e questo trasmette al lettore un senso di affidabilità.

Infografiche

Abbiamo parlato più volte di quanto il visual content sia importante: il cervello comprende le informazioni visive circa 60.000 volte più in fretta di quanto farebbe con un testo. Realizzare infografiche da pubblicare online  per comunicare velocemente dati e informazioni è una scelta vincente e trasforma complessi numeri e noiosi testi in post con un alto livello di engagement.

infografiche

Foto personali

Il modo migliore per mettersi davvero in contatto con gli utenti è quello di mostrarsi per quello che si è: esseri umani. Ebbene sì, dietro ogni brand ci sono delle persone e solo le persone possono creare un legame autentico con l’audience: ecco perché pubblicare foto del proprio team è una buona pratica nel social media marketing.

Dietro le quinte

Un altro modo che hanno le aziende per mostrare il proprio aspetto umano è quello di pubblicare foto che mostrino momenti reali, immagini dietro le quinte come quelle di un team che lavora o che si concede momenti di svago, l’allestimento di un evento importante, ecc. Ottime su Facebook e Instagram.

Frasi e citazioni

Su tutti i social media funzionano molto bene le immagini con testo ma bisogna scegliere con attenzione tanto il messaggio che l’immagine e il font utilizzato. L’immagine deve catturare il senso del messaggio scritto mentre il font dovrà avere uno stile adatto ed essere leggibile anche quando ridotto visto che le immagini verranno visualizzate anche da dispositivi che hanno schermi di dimensioni ridotte.

Immagini con testo

Design originale

Un’azienda che parla attraverso un’immagine deve scegliere un’immagine originale che la renda riconoscibile, ad esempio, anche attraverso lo schema di colori usati e lo stile dei font. Utilizzare immagini – anche se di buona qualità – che sono già molto diffuse online non coinvolgerà gli utenti e genererà poche condivisioni.

Creare uno stile

Attraverso le immagini che condivide un brand deve trasmettere i propri valori, comunicare con il proprio stile. Quando si elaborano immagini per contenuti visuali aziendali la prima domanda deve essere: cosa ci distingue dai nostri competitor?

Azione e movimento

Utilizzare immagini di soggetti in movimento stimola l’immaginazione dell’audience e la coinvolge in un’esperienza catturando un momento nel tempo da condividere: un input per gli utenti coinvolgente e convincente.

La palette di colori

Attraverso i colori è possibile rappresentare e influenzare l’umore e la scelta dei colori che caratterizzano un’immagine è fondamentale per l’aspetto psicologico di chi osserva. Proprio per questo dobbiamo chiederci: cosa vogliamo evocare in chi riceve il nostro messaggio? Che sensazioni vogliamo comunicare? Usiamo il colore con attenzione scegliendo adeguate palette.

palette di colore