I primi 20 fattori di ranking per la local SEO secondo Moz

lunedì, 18 novembre, 2013

La geolocalizzazione è di fondamentale importanza per le piccole e medie imprese, in quanto consente loro di ottenere maggiore visibilità in relazione all’area geografica in cui si trovano. Negli ultimi anni gli strumenti a disposizione di chi vuole sfruttare la geolocalizzazione per promuovere la propria attività sono cresciuti: partendo da Google + Local, per arrivare ad AdWords Express e alle nuove mappe Google Maps. Sono tutte novità che hanno cambiato anche il modo di fare Local SEO. Moz ha pubblicato il suo studio annuale sugli 83 fattori di Local SEO, andando quindi ad analizzare i primi 20.

Come anticipato dalla ricerca sono emersi ben 83 fattori di ranking, concentrarsi sui primi 20 può essere un buon punto di partenza per migliorare il proprio posizionamento in relazione alla posizione geografica.

Associazione alla categoria corretta

iscrizione Google Plus Local

Quando si crea una nuova scheda su Google+ Local, oltre ai dati aziendali, bisogna scegliere la categoria primaria di appartenenza. È quello uno dei principali fattori di posizionamento, motivo per cui va scelta con attenzione. Oltre a questa categoria, continuando con il processo di inserimento, sarà possibile scegliere altre 9 categorie secondarie. Non è possibile creare autonomamente le categorie, bisogna scegliere fra quelle già impostate da Google. Se vuoi che la tua attività sia trovata come agenzia di marketing ad Albano Laziale, poiché offri servizi web, comunicazione e immagine aziendale dovrai scegliere come categoria principale Agenzia di marketing e poi tutte le altre, attinenti ai tuoi servizi.

Inserimento dell’indirizzo fisico

Va da sé che se il primo fattore è la scelta della categoria, il secondo riguarda l’inserimento dell’indirizzo fisico corretto. Quindi, tornando all’esempio precedente, se la tua sede è ad Albano Laziale è un indirizzo di tale località che dovrai inserire. I problemi nascono per due tipi di attività:

  • Servizi che coprono un’area geografica estesa: in questo caso non si può identificare una sede precisa, poiché i servizi vengono offerti su un’area estesa (pensiamo all’idraulico, all’elettricista…).
  • Negozi al dettaglio decentrati: per queste attività, se non si trovano all’interno di grandi città, potrebbe essere complicato essere visibili per ricerche geolocalizzate, nonostante potenziali clienti potrebbero fare qualche chilometro in più per usufruire dei loro servizi o acquistare i loro prodotti.

Per risolvere questi problemi, al momento, la soluzione da adottare è la creazione di landing page ad hoc, ottimizzate per la ricerca geolocalizzata.

Citazioni in business local directories

Con questo si intende che la tua azienda sia inserita, citata, in una delle directory local based. Tali citazioni devono essere corrette e coerenti con tutti i tuoi dati aziendali, ad esempio: nome corretto dell’attività; indirizzo completo e compreso di numero civico; url del sito web; numero di telefono corretto e uguale a quello utilizzato in altri casi. Le discrepanze che sorgono in questi casi sono legate a spostamenti dell’attività o a disattenzione quando si inseriscono questi dati. In ogni caso creano confusione negli utenti, ma anche nel motore di ricerca che non sa di quali dati fidarsi. Per controllare le citazioni basta cercare il nome dell’azienda su Google e cominciare a scorrere tutti i risultati, identificando le discrepanze e correggendole.

Autorità delle citazioni

Non basta essere presenti nelle business local directories, dovrebbe anche scegliere quelle più autorevoli, in maniera che, di conseguenza, anche le citazioni lo siano. Utilizzando GetListed.org puoi cercare la tua attività e sapere subito in quali directory è inserita. Per quelle dove non c’è creare immediatamente la citazione. In generale non esistono precise metriche per valutare una directory, si potrebbero tenere in considerazione l’autorevolezza del dominio, l’età del dominio, i link che contiene ma anche se il sito sembra aggiornato o trascurato. Se il tuo mercato è competitivo potrebbe essere necessario utilizzare uno strumento a pagamento per trovare e creare citazioni (es. Whitespark).

Coerenza dei dati Google+ e sito

Quando si aggiunge un’attività a Google Plus Local si inserisce anche un sito web. Google si occuperà di controllare la corrispondenza tra i dati inseriti nella scheda e quelli presenti sul sito, chiaramente è auspicabile che siano identici.

Quantità di citazioni

Se la qualità delle citazioni nelle local directories è importante, anche la loro quantità non è da meno. Inoltre più è competitivo il mercato, più dovrà essere alto il numero di citazioni. Per trovare nuove directory si può cercare la propria categoria professionale con l’aggiunta dell’indicazione geografica, in questo modo si potrebbero individuare delle liste in cui inserire anche la propria attività. Sempre con il citato Whitespark, a pagamento, è possibile tenere traccia della quantità delle citazioni.

Autorevolezza del dominio

In generale il sito web è molto importante per il posizionamento a livello di local search. Avere un dominio autorevole e un sito strutturato correttamente e ottimizzato consente di ottenere più visibilità. Sono perciò importanti contenuti ottimizzati e di qualità, link in entrata, menzioni sui social network…

Verifica dell’attività su Google+ Local

Dopo aver creato la nuoca scheda attività viene richiesta la sua verifica, tramite cartolina postale. All’indirizzo indicato arriva un codice PIN, da inserire per convalidare l’indirizzo fisico inserito.

verifica Google Plus Local

Il tag title

La compilazione del tag title fa parte delle basi dell’ottimizzazione di un sito web. Nel caso della local SEO il title è uno dei luoghi in cui indicare la posizione geografica. Per le attività che hanno più sedi si possono creare delle specifiche landing page, che siano geolocalizzate. Per le attività che hanno una sola sede, tali indicazioni possono essere utilizzate nel title dell’homepge. In ogni caso questo segnale è importante per il motore di ricerca, ma anche per l’utente che troverà in SERP il risultato corrispondente.

title local SEO

Il centro delle mappe

In genere, su Google Maps, il centro è considerato il centro della città, ma Google potrebbe individuare un centro diverso se si parla di attività commerciali o di specifici settori. Essere in prossimità di tale centro aiuta nel posizionamento, ma non è un fattore controllabile in nessun modo.

Backlink di qualità

Questo non è un concetto valido solo per la Local SEO, i link in entrata devono essere di qualità, provenienti da domini autorevoli, con anchor text differenziati e ottimizzati. Per la Local SEO c’è un passo in più da fare, infatti si possono individuare delle liste di attività locali, appartenenti alla stessa area geografica, e inserirsi in alcune di esse.

Recensioni su Google Plus Local

Le pagine su Google Plus Local consentono l’inserimento di recensioni da parte degli utenti. Un numero maggiore di recensioni consente di avere un migliore posizionamento. L’acquisizione non deve essere troppo rapida, poiché apparirebbe innaturale e si rischierebbe che alcune recensioni così ottenute venissero filtrate. Come per ogni altro sistema di recensioni, anche su Google è vietato pagare o dare qualcosa in cambio a una recensione. Ciò significa che non bisogna assumere un’agenzia che inserisca le recensioni, ma piuttosto affidarsi ai clienti affezionati che lo faranno con molta più spontaneità e onestà.

Nome del settore nel nome dell’attività

Avere integrato nel nome dell’attività anche il settore di appartenenza può dare un po’ di vantaggio. In poche parole, il carrozziere che si chiama “Carrozziere Lucio”, avrà più possibilità di quello che si chiama “Auto felice”. Da ricordare che non è consentito aggiungere parole chiave al nome dell’attività su Google+ Local, la scelta corretta andrebbe fatta a priori quando si sceglie il nome della propria azienda.

Citazioni in domini di rilievo locale

Apparire all’interno di un sito rilevante a livello locale è un segnale importante di geolocalizzazione per Google. Se il sito del comune della tua città inserisce il link al tuo sito web di sicuro per Google sarà un’ulteriore conferma della tua reale presenza in quella località.

Prossimità al luogo della ricerca

La SERP per ricerche geolocalizzate cambia anche in base alla località in cui si trova l’utente e questo è particolarmente valido per le ricerche da mobile. Dai dispositivi mobile, infatti, è certo che si vedano prima le attività che si trovano in prossimità del luogo da cui si effettua la ricerca, sia utilizzando il browser che ancor di più attraverso l’app di Google Maps. Da desktop il meccanismo è un po’ diverso. Google individua la posizione geografica in relazione all’IP, ma questa può esser cambiata da Strumenti di ricerca.

Citazioni da domini di settore rilevanti

Se le citazioni da domini rilevanti a livello locale sono importanti per la collocazione geografica, le citazioni in siti che hanno rilevanza di settore servono a confermare l’appartenenza al settore merceologico indicato. Il siti autorevoli sono quelli universalmente riconosciuti come importanti per una data area economica.

Utilizzo del prefisso telefonico

È considerato una buona norma l’utilizzo del prefisso telefonico nell’indicazione del numero su Google+ Local. Alcune aziende, infatti, decidono di inserire il numero verde o dimenticano di utilizzare il prefisso, che è, invece, un forte identificativo della zona geografica. Per gli altri numeri è possibile utilizzare i campi secondari messi a disposizione nell’area per la modifica delle informazioni di contatto.

telefono Google+ Local

Indicazione geografica in tutti i title

Se la tua attività ha un’unica sede potrebbe essere un’idea utilizzare in tutti (o quasi) i tag title l’indicazione geografica. In questo modo si invia un segnale molto chiaro al bot dei motori e agli utenti circa la posizione geografica.

Recensioni su altri portali

Google+ Local non è l’unico sito su cui si possono ricevere recensioni, ne esistono molti altri e possibilmente vanno monitorati tutti. Per le attività turistiche c’è TripAdvisor o, in Italia, 2spaghi; per latre attività c’è Yelp, poi Ciao.it, PagineGialle ecc… Google conoisce l’esistenza di queste recensioni, tant’è che la loro presenza viene indicata già nella scheda Google+ Local.

recensioni Google Plus Local

Autorevolezza della landing page geolocalizzata

Per molte attività la pagina di destinazione dalla scheda Google+ Local è l’home page del sito, ma per altre attività, ad esempio quelle con più sedi, potrebbe essere una landing page appositamente confezionata. È importante conoscere anche l’autorevolezza di questa pagina e per farlo ci si può aiutare con Open Site Explorer di Moz.

Arrivati a 20, ora per consultare tutti gli 83 fattori di ranking clicca qui

Articoli correlati