Ottimizzare le landing page per avere più conversioni dalla SEO

martedì, 25 novembre, 2014

Obiettivi, target e test delle landing pages

Tra le molteplici attività del Web Marketing la creazione, l’ottimizzazione e il test delle landing pages è quella che richiede probabilmente maggiore pazienza, dedizione e capacità di interpretare il proprio target di riferimento. È la pagina c.d. di atterraggio il cui destino è uno e uno solo: convertire. Poi, certo, la conversione può essere di diverso tipo, per esempio convincere gli utenti a rilasciare i propri dati. Sul web funziona un po’ come nella vita normale, è un do ut des: per convincere le persone a fare qualcosa devi prima guadagnarti la loro fiducia e offrire loro qualcosa in cambio.
Le landing pages create per ottenere conversioni dalla SEO dovrebbero quindi assolvere a questa funzione. Certo, dirlo è una cosa ma riuscire a farlo è tutt’altro.

Ora a tua scelta decidere tra:

  1. affidarti a professionisti;
  2. provare, almeno all’inizio, a vedere come va da autodidatta.

Nel primo caso, puoi contattarci utilizzando il form online oppure chiamando lo 06 932 1692 per raccontarci il tuo business e capire come aumentare le conversioni. Parli subito con un esperto del settore e dopo una piacevole chiacchierata al telefono, ricevi gratuitamente un preventivo personalizzato.

Nel secondo caso, qualora volessi provare il fai da te, oltre a leggere tutti gli approfondimenti dedicati alle landing pages ed elencati alla fine del post, ti segnaliamo anche questo recente e interessante articolo (in Lingua Inglese) di Monitor Backlinks intitolato proprio How to Optimize Landing Pages for Higher Conversions & Greater SEO Performance.

Riassumendo.
La base della base è identificare un obiettivo (uno) e le caratteristiche del tuo target per quell’obiettivo. Troppo spesso si realizzano landing pages dove questi due elementi sono piuttosto aleatori se non assolutamente non preventivati. Questo determina, necessariamente, se non un fallimento, di certo una non ottima performance.

Il titolo (headline) è tutto, o quasi.
Ricordati che la ricerca è cambiata e che ad oggi trovarsi per esempio una domanda come titolo della landing pages (se ha senso ovviamente!) può aiutare le conversioni. Mettere, invece, il “semplice” nome del prodotto che vendete o solo il brand può invece significare ridurre di molto le potenzialità della pagina di atterraggio.
Testare, anche grazie all’aiuto di tool, le landing è altrettanto importante se non “vitale”, al fine di individuare aree di miglioramento che incrementeranno le conversioni.

Approfondimenti sulle “landing pages”