Vendere online nel 2014, più complesso ma più importante

mercoledì, 3 settembre, 2014

Diverse e autorevoli fonti parlano di un aumento nelle vendite e-commerce che quest’anno arriverà al + 20%, complice anche il sempre più frequente utilizzo di smartphone e tablet per gli acquisti online.
Se non fosse ancora chiaro: le persone acquistano online e acquisteranno sempre più spesso solo online.
Rispetto a qualche anno fa, quando il concetto di vendita online era meramente legato alla presenza, o meno, di un carrello sul sito web, le cose sono profondamente cambiate. Gli utenti sono diventati sempre più esigenti nella ricerca dei prodotti da acquistare online e siccome la competition è piuttosto alta, non hanno alcuna difficoltà a passare da un sito a un altro, anche se “l’altro” è di qualche posizione dietro, in decima o posizionato in seconda pagina.

La visibilità online, insomma, non basta. Non basta esserci, bisogna esserci nel modo giusto offrendo un’esperienza utente ottimale in fase di ricerca nel sito e di acquisto, un supporto post-vendita dedicato e non solo perché “adesso ci sono i Social” e il rischio è di rovinarsi la reputazione, ma perché la fidelizzazione è la vostra carta vincente.

aforisma vendite

La deduzione aristotelica … o quasi

  • Se l’attività core del tuo business è vendere online prodotti e/o servizi, allora lo strumento principale e diremo “vitale” è il sito e-commerce;
  • Se il sito e-commerce è vitale per il tuo business (e lo è), allora dovresti impiegare tutte le risorse a tua disposizione per renderlo sempre migliore, in modo che possa vendere e incrementare le tue entrate;

Rendere “migliore” un sito e-commerce nel 2014 significa non lasciare nulla al caso: dalla realizzazione dell’architettura informativa, alla scelta dei colori e della posizione delle immagini, dalla redazione di contenuti ottimizzati (e non solo per i motori!) all’usabilità, dalla diffusione del Brand alla fidelizzazione.

Non lasciare nulla al caso significa che non è possibile pensare di partire con un sito “intanto” e-commerce poi, eventualmente, anche usabile e dopo qualche mese, perché no, anche ottimizzato … sperando che il sito web spicchi il volo per volere divino.
E’ come avere un’auto che, per risparmiare, facciamo controllare una volta ogni 3 anni.

La macchina dal meccanico

L’esempio che abbiamo portato di recente anche a un cliente e che pensiamo possa essere esaustivo in tal senso e aiutarvi a capire è, infatti, proprio quello dell’auto.

Immaginate di avere un’automobile con diverse problematiche, ruote da cambiare, freni da revisionare, impianto a gas non perfettamente funzionante, qualche danno alla carrozzeria.
Il prezzo comunicatovi dal meccanico per voi è eccessivo e quindi pensate bene di proporgli, intanto, di fare due ruote, poi, tra qualche mese, di mettere mano ai freni, successivamente di fare le altre due ruote, dopo cinque o sei mesi di revisionare l’impianto a gas e alla fine ritoccare la carrozzeria.

C’è solo un problema: la macchina è fatta da tanti componenti che, tutti insieme, concorrono a farla funzionare nel modo corretto (proprio come un sito web!) e infatti dubito ci sia qualcuno che abbia mai optato per questa soluzione, e se lo avrà fatto allora il meccanico (serio) gli avrà sicuramente spiegato che non è un risparmio quello a cui va incontro, ma un pericolo.

Come possiamo aiutarti?

Fare web marketing nel 2014 è decisamente complicato ma per questo, a nostro avviso, anche più interessante e con possibilità di sviluppo del proprio business prima inimmaginabili.

Quello che possiamo fare, e gratuitamente, è ascoltare le tue esigenze e i tuoi obiettivi, non vogliamo conoscere il tuo budget perché quello che ti consiglieremo sarà solo e soltanto ciò che reputiamo davvero necessario e importante per il tuo business.

Marketing PMI Servizi
Parla subito con un nostro esperto del web!
Contatto DIRETTO allo 06/9321692
Preventivi gratuiti e personalizzati

Articoli correlati