Video e mobile, un connubio perfetto per il web marketing

lunedì, 28 settembre, 2015

Entro la fine dell’anno ben il 50% dei video saranno visti attraverso il mobile.
Questa è solo una delle interessanti informazioni estrapolate dal Report Global Video Index Q2 2015, realizzato da Ooyala e che è possibile scaricare in formato PDF, previo rilascio dei propri dati, da questo link.

video mobile

Il report fotografa un settore, quello dei video, appunto, decisamente vocato al mobile, dove sono numeri e percentuali a parlare piuttosto chiaramente.

La popolarità dei video usufruiti da mobile è certo condizionata dalla durata degli stessi, per intenderci i mobile phones (32%) restano la tipologia di device più utilizzata per guardare i c.d. short-form video che durano da uno a tre minuti. Per i video con durata superiore ai 10 minuti vince su tutti il tablet (57%) seguito dalla TV (53%) , Desktop (40%) e mobile phone (33%). Se entriamo, invece, nei video di lunga durata (oltre 30 minuti), la situazione cambia decisamente, in questo caso al primo posto troviamo la TV, seguita da tablet, da mobile phone e infine da PC.

Ma come visto, il mobile c’è sempre e continuerà a esserci in modo preponderante in futuro.

Di report dedicati al mobile se ne trovano diversi (abbiamo dedicato alla tematica un apposito tag con tutte le news e gli approfondimenti: news mobile marketing) e questo perchè rappresenta un fenomeno in continua evoluzione grazie anche alla tecnologia sempre più avanzata che consente di fare cose che pochi anni fa eravamo abituati a vedere realizzate solo nei film di fantascienza.

Sono opportunità che le aziende non possono lasciarsi scappare ma che non possono nemmeno sottovalutare in termini di impegno, attenzione e cura dei dettagli.
Per fare mobile marketing non basta avere un sito web responsive, questo è il minimo e non è – di per sé – una forma di mobile marketing, ma la “naturale evoluzione delle cose”.

Si pensi ai dati dei video appena riportati.
Si potrebbe pensare di fare un video perché i video vanno alla grande sul mobile, ma già solo questo report (e non solo questo report) ci dimostra che un ruolo importante lo gioca anche la durata del video e quindi il messaggio che il video vuole inviare e, quindi, bisognerà, prima, porsi alcune domande, quali per esempio: chi sono i miei utenti, cosa voglio trasmettere loro, come farlo nel minor tempo possibile (se è un video dedicato a chi utilizza gli smartphone molto più dei tablet) ecc. ecc.
Nel marketing online non esistono strategie valide per tutti i settori, tutto “dipende” da molteplici fattori.

Ricapitolando, i video rappresentano certamente un’opportunità per il marketing online ma non basa la loro mera creazione per poter dire “ci sono”, occorre uno studio a priori del proprio target, occorre intercettare dei bisogni trasformandoli in risposte e dando loro la “giusta” durata, il giusto taglio di comunicazione.

A nostro avviso vale sempre la pena essere sulla cresta dell’onda, ma solo se sapete nuotare. :)

Strategie di Mobile Marketing – Marketing.PMIServizi.it

mobile marketing per pmi

Articoli correlati