Diritto d’autore e legalità: AgCom approva regolamento

venerdì, 26 luglio, 2013

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha pubblicato ieri, con Delibera n.452/13/CONS, lo Schema di regolamento in materia di tutela del diritto d’autore sulle reti di comunicazione elettronica e procedure attuative ai sensi del Decreto Legislativo 9 aprile 2003, n.70“. Il regolamento trova applicazione nell’ambito dell’attività portata avanti dall’Autorità in materia di tutela del diritto d’autore sulle reti di comunicazione. L’obiettivo di AgCom è quello di promuovere lo sviluppo dell’offerta legale di opere digitali, così da far cessare le violazioni del diritto d’autore e dei diritti connessi.

Attraverso il nuovo regolamento dell’AgCom si intede tutelare il diritto di libertà nell’utilizzo di mezzi di comunicazione elettronica, promuovendo l’educazione degli utenti alla legalità, con un occhio di riguardo ai più giovani (considerati i maggiori fruitori di contenuti online).

L’Autorità intende quindi promuovere l’offerta digitale e, allo stesso tempo, diffondere la conoscenza dei servizi che permettono la fruizione legale di opere digitali tutelate dal diritto d’autore.

Il presente regolamento, all’articolo 6, stabilisce le procedure di notifica e rimozione (in relazione alle reti di comunicazione elettronica), qualora un soggetto ritenga che all’interno di una pagina Internet sia stato pubblicato un contenuto lesivo del diritto d’autore. In tal caso, l’utente stesso può inviare una richiesta di rimozione direttamente al gestore della pagina e nel caso in cui questa non venga rimossa (articolo 7), il soggetto può far riferimento all’Autorità per richiederne la rimozione.

L’articolo 9 definisce invece i provvedimenti a tutela del diritto d’autore. L’organo collegiale definito dall’Autorità interviene ordinando ai prestatori dei servizi di rimuovere o reindirizzare la pagina Internet verso una pagina che rispetti le modalità indicate dall’Autorità stessa. Nel caso in cui la pagina non venga rimossa, l’Autorità ha il diritto di applicare le sanzioni previste nell’articolo 1, comma 31, della legge 31 luglio 1997, n. 249 (“Istituzione dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo”).

I successivi articoli definiscono i provvedimenti riguardanti la violazione del diritto d’autore in contenuti diffusi tramite televisione e radio.

Articoli correlati