Opportunità online per le PMI, Amazon apre al made in Italy

martedì, 6 ottobre, 2015

È notizia di ieri che Amazon ha aperto al made in Italy, ospitando prodotti italiani realizzati da artigiani locali e piccole aziende italiane, oggi vediamo come fare.

Si può inviare una richiesta direttamente da questo link ma bisogna essere certi di rispettare i requisiti richiesti, per altro la scheda di domanda inserimento richiede diverse informazioni specifiche relative alla propria attività.
Per il resto, c’è da dire comunque che le opportunità per queste realtà economiche italiane così importanti per il nostro Paese, sono decisamente innegabili.

Ma andiamo per gradi.

Requisiti

In generale, per vendere è necessario avere un Account venditore Pro attivo.
Per quanto riguarda i prodotti, questi dovranno essere nuovi, realizzati in conformità con quanto prevede l’utilizzo della dicitura Made in Italy, realizzati interamente a mano o con l’ausilio di tecniche e processi della tradizione italiana e appartenenti a una delle categorie dell’area made in Italy, quali: accessori moda, accessori per ufficio, alimentari e vino, arredamento, arredamento da giardino, casa, giocattoli, gioielli, illuminazione, luggage e travelling, luxury beauty, moda, occhiali, orologi, prima infanzia, scarpe e borse, strumenti musicali, valigeria e accessori viaggio, altro (va specificato).

Per la spedizione degli stessi è necessario vengano inviati ai clienti mediante spedizioni tracciabili e consegnati entro massimo 30 giorni dalla data dell’ordine e qualora si trattasse di prodotti personalizzati, i tempi di realizzazione dovranno essere ben chiari agli utenti.

Le immagini dei prodotti hanno specifiche ben precise che riguardano colore, sfondo, dimensioni e caratteristiche dell’immagine :

  • colore: a colori
  • sfondo: bianco puro
  • dimensioni: (almeno) 1001*1001 pixel
  • caratteristiche: no a bordi, testi o decorazioni all’interno dell’immagine, no a prospettive diverse, il prodotto deve occupare almeno l’85% dell’area dell’immagine.

Per quanto concerne la politica di reso è esattamente quella cui devono sottostare tutti i venditori su Amazon.

Opportunità

Come detto nell’introduzione, sono molteplici le opportunità per le piccole aziende italiane e gli artigiani che vogliono anche solo “testare” la capacità di successo dei loro prodotti.
Amazon offre loro una vetrina personalizzabile e gestibile in autonomia e promette assistenza telefonica e per email.
Per aggiungere i prodotti è possibile farlo utilizzando lo strumento gratuito messo a disposizione del venditore che ha anche la possibilità di visualizzare una reportistica.
Per promuovere i prodotti sul noto marketplace il venditore potrà aderire al programma di Prodotti Sponsorizzati accedendo nell’area Seller Center.

Il nostro punto di vista

Partiamo dal presupposto che ad oggi avere il riferimento online della propria attività commerciale è quasi obbligatorio, forse tanto quanto avere una fotografia sulla propria carta di identità. Non tutti però, soprattutto nel settore degli artigiani, sono disposti a credere – subito – all’enorme vantaggio che può offrire un sito e-commerce, non solo per vendere in Italia ma anche nel resto del mondo.

Non vediamo quindi Amazon come un potenziale “competitor” delle agenzie che offrono visibilità online alle piccole e medie imprese italiane, lo vediamo, invece, come un nostro prezioso alleato che consentirà ai venditori di apprezzare maggiormente il ruolo che Internet riveste per il loro business.
Per altro, avere una vetrina su Amazon per la vendita online oltre a essere un’innegabile opportunità per l’ulteriore promozione dei prodotti italiani, consente di risparmiare in modo considerevole sulla realizzazione e promozione del sito web/blog, ad oggi strumenti assolutamente indispensabili, per tutti, nessuno escluso.

Marketing PMI Servizi – consulenza web marketing per PMI

marketing.pmiservizi.it

Articoli correlati