Dall’Europa buone notizie per le PMI che vogliono vendere online

mercoledì, 4 novembre, 2015

Le PMI sono la spina dorsale dell’economia europea”, è quanto si legge nel documento pubblicato dalla Commissione Europea il 28/10/2015 e scaricabile in formato PDF a questo indirizzo web: Upgrading the Single Market: more opportunities for people and business.
Digital Single Market
è una delle priorità dell’Unione Europea, che si ripropone di abbattere le barriere che bloccano la digitalizzazione in Europa al fine di favorire tanto i consumatori quanto le imprese e creando, in tal modo, un unico mercato digitale.
Secondo un recente studio intitolato Consumer Intelligence Series “The Sharing Economy” i principali settori dell’economia, tra i quail spicca l’online, sarebbero in grado di aumentare il fatturato globale “… from aroun EUR 13 billion now to EUR 300 billion by 2025” ma la presenza di una regolamentazione piuttosto frammentata costituisce un evidente freno a questo enorme potenziale.
Dal punto di vista del singolo consumatore, accade che un cittadino di un Paese sia spesso “discriminato” qualora volesse acquistare online da un sito web di un Paese diverso dal suo, trovandosi davanti a costi più elevati o, addirittura, all’impossibilità di ottenere un servizio/prodotto.

Proprio per far fronte a questo impedimento alla crescita, la Commissione ha annunciato una proposta legislativa per il 2016 nell’ambito, appunto, della strategia del Digital Single Market.

Aiutare le PMI e le start-up a crescere

È il titolo del paragrafo 2.2 del documento sopra indicato, dedicato alle piccole e medie imprese, dove emergono le difficoltà riscontrate dalle stesse per quanto riguarda la possibilità di aprirsi all’online, in tutta Europa: in primis la complessità della normativa IVA, le incertezze sul diritto societario, diritto fallimentare, la mancanza di accesso ai finanziamenti, gli ostacoli all’innovazione.

A tal proposito, per quanto riguarda l’IVA, la Commissione ha annunciato misure di semplificazione volte proprio a favorire lo scambio di beni e servizi “… a comprehensive simplification package for SMEs”. Inoltre, si legge, la Commissione prenderà in considerazione altri modi più semplici e meno onerosi per le aziende, offrendo soluzioni digitali e nello specifico in relazione alla registrazione e al deposito di documentazione aziendale e informazioni.

Di seguito le date previste per le singole priorità, presenti anche nel documento indicato.

timetable commissione europea

PMI Servizi a servizio delle PMI in Europa

Due anni fa, nel 2013, noi di PMI Servizi siamo intervenuti come relatori al Convengo GT parlando proprio di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese (Oltre la SEO, verso l’internazionalizzazione delle PMI nel Mercato Europeo) proprio perchè conosciamo bene le difficoltà che le piccole e medie realtà possono incontrare nel loro desiderio di aprirsi all’online in altri Paesi europei.

In questo intervento abbiamo parlato di:

  • Risorse e strumenti per facilitarvi la vita
  • E-commerce in Europa
  • La nuova contrattualistica
  • L’importanza di capire il target
  • Web Marketing:
    • SEO
    • AdWords
    • Social
    • Mobile
    • Marketplace
  • Off-lin:
    • Temporary store – pop-up shop

Se desideri ricevere gratuitamente le slide o parlare con un esperto del settore, non esitare a contattarci.

Marketing.PMIServizi.it

contatti marketing pmiservizi

Approfondisci:

Articoli correlati