PMI, web e marketing: come migliorare in Italia

giovedì, 7 febbraio, 2013

Il rapporto tra PMI e web, in Italia, deve ancora migliorare abbondantemente. Su SlideShare è stata pubblicata una ricerca di dicembre 2012 che raccoglie i dati di una ricerca dell’Università di Padova che ha analizzato la presenza online di 170 fra PMI e imprese turistiche, per le quali un team di 54 giudici ha analizzato i siti web in base a parametri predefiniti. I risultati non sono affatto rincuoranti: un terzo dei siti campione non supera la sufficienza per la qualità della comunicazione sul web, con forti criticità per ciò che riguarda l’aggiornamento, la comunicazione di news ed eventi, la funzionalità del motore di ricerca interno, l’integrazione con i social network e con un sistema di e-commerce.

Abbiamo pensato di proporre a chi ci segue un vademecum che illustri quali sono i principali elementi che non possono essere tralasciati da una PMI nel suo approccio al web, fermo restando che oggi come oggi è fondamentale essere presenti online e possibilmente anche su mobile. Per leggere il testo completo che vogliamo proporre puoi cliccare sul seguente link:

risultati pmi onlineWeb Marketing per le PMI

Qui di seguito, invece, vogliamo proporre un’infografica realizzata da The Mines Press che riassume cinque consigli fondamentali che ogni Piccola e Media Imprese dovrebbe tenere a mente per raggiungere i suoi obiettivi di marketing:

Ottieni i loro indirizzi e-mail

Raccogliere i contatti dei propri clienti è un’operazione abbastanza semplice. Se si trovano fisicamente in azienda basta chiedere loro di riempire un modulo di contatto (ricordando di inserire l’informativa sulla privacy), magari associandolo a una carta fedeltà o a un altro sistema, che permetta loro di avere dei benefit. Se si trovano online, sul sito web, si può inserire il form di contatto o l’iscrizione alla newsletter. In entrambi i casi è bene individuare un incentivo, che può essere anche uno sconto sui tuoi prodotti. Una volta raccolte le e-mail bisogna instaurare un rapporto costante, e possibilmente duraturo, con loro, inviando proposte di acquisto, novità, ma anche informazioni utili. Gli utenti sono stanchi della pubblicità che continuamente invade la loro casella di posta elettronica, bisogna dare loro un motivo per cui dovrebbero leggere la tua newsletter, anziché cestinarla.

Chiedi recensioni

Al contrario di quello che pensano la maggior parte delle PMI paurose, che evitano i social network proprio per paura delle recensioni, queste sono un aspetto molto importante. Dare modo agli utenti di esprimere la loro opinione, significa cogliere spunti di miglioramento per il proprio business, instaurare un dialogo e invogliare altri utenti a interessarsi alla tua attività. Diverse piattaforme sono adeguate per le recensioni, fra tutte quella di Google Plus Local attualmente è la più adeguata. Per richiedere una recensione basta utilizzare l’elenco di indirizzi e-mail raccolto nel precedente punto.

Restituisci

La restituzione è un bel gesto, che consente di avere notorietà e di ricevere qualcosa in cambio. Nell’infografica si parla di offline: Aiuta la tua comunità e la tua comunità aiuterà te. Verissimo. Anche online si può seguire lo stesso ragionamento, si può offrire qualcosa a chi ti segue fedelmente. Per te una spesa minima, per la persona un motivo in più per fidelizzarsi.

Cambia marcia

Il cambiamento non può che fare bene, bisogna rinnovarsi continuamente, modificare la propria immagine e la propria comunicazione sono aspetti più che positivi. Lo si deve fare offline, lo si può fare anche online. Bisogna mettersi a tavolino e programmare le attività da svolgere, cogliere le nuove opportunità offerte dal web. Per esempio, quest’anno, la nuova grande opportunità è il mobile, perché non coglierla?

Impara dai tuoi clienti

Una fonte inesauribile di consigli, informazioni, idee sono proprio i clienti. Chi ha a che fare con la tua attività di frequente conosce i tuoi difetti, sa dove puoi migliorare e dove invece non devi cambiare. È per questo che le recensioni sono così importanti, ma si può anche pensare a un questionario da proporre al clienti e utenti, sempre attraverso la famosa mailing list. Si potranno trarre interessanti spunti per compilare il programma di attività del punto precedente.

Five Simple Marketing Tips for Small Businesses — Created by The Mines Press

Per la ricerca dell’Università di Padova – Rapporto Ricerca “Pmi italiane online”

Articoli correlati