Il libro sul web marketing: Mamma posso spiegarti, Lavoro nel web

lunedì, 9 febbraio, 2015

Quando abbiamo letto il titolo del libro di Riccardo Mares, Mamma posso spiegarti Lavoro nel web, abbiamo subito pensato che probabilmente è il libro che mancava in questo settore. Qualcuno che spiegasse, in modo assolutamente semplice, qualcosa che semplice non è: il web marketing.

Non è un manuale tecnico, qui i computer diventano “case” con indirizzi e numeri civici ai quali il “postino” recapita la posta, qui concetti complicati si trasformano in esempi pratici, diremmo di vita quotidiana: “non sai come creare una password davvero sicura? Sbatti le dita a caso sulla tastiera e componi la tua password assolutamente casuale.”

La mamma di Riccardo può essere, in realtà, chiunque: l’imprenditore che vuole capirci veramente qualcosa, il giovane che sta appassionandosi al settore, il curioso che molto probabilmente dopo aver letto il libro si appassionerà e, appunto, una mamma che cerca disperatamente di capire che razza di lavoro faccia il figlio.

Dal sito internet come “progetto informativo” al dialogo tra computer e server che poi “fanno amicizia” (header) ai CMS, passando ovviamente per la SEO, advertising, per la comunicazione online tanto nei suoi apsetti generici quanto in quelli più specifici, ossia quelli che attengono al modo di comunicare il proprio brand, i propri prodotti e/o servizi.
Non manca nemmeno l’approfondimento dedicato alle pubbliche relazioni ma sempre tenendo conto che il valore del prodotto che si vende ha sempre il suo valore: “è quindi fondamentale – oltre alle pubbliche relazioni – curare maniacalmente la propria qualità”.
Riccardo ci racconta anche cosa è e perché è così importante la web analytics, quindi l’analisi dei dati, questi necessariamente da interpretare al fine di tradurli in informazioni; viviseziona un e-commerce, in tutti i suoi molteplici aspetti, tecnici e contenutistici e mette un forte accento sulla questione “formazione e aggiornamento” non già mero progetto ma “forma mentis”.
Non mancano strumenti, link a risorse utili e di approfondimento.

E infine una frase che ci sentiamo di sottoscrivere con il sangue: “diffida di chi ti promette l’infinito … i posizionamenti su Google non sono garantibili …”.

copertina libro Riccardo Mares lavoro nel wem

Articoli correlati